FAIL (the browser should render some flash content, not this).
 RegisterLogin 

All times are UTC [ DST ]




 [ 2 posts ] 
Author Message
 Post subject: erobond per battere la paura
PostPosted: 27/02/2009, 21:26 
Offline

Joined: 27/02/2009, 21:13
Posts: 1
Quello che espresso nell'articolo è molto corretto e mi sembra l'unica strategia per uscire, sani e salvi, dal pantano in cui affaristi bachieri senza il minimo scrupolo e senza un briciolo di memoria ci hanno cacciato.

Sono pessimista, almeno per il nostro paese che sta permettendo ad una classe dirigente scellerata di svuotare il senso della politica. Queste strade sono già state battute e mi fa specie vedere che non hanno lasiato una sorta di difesa immunitaria.

Il baratro finanziario verso cui stiamo scivolando inesorabilmente, ha bisogno di colpevoli e saranno colpevoli tutti, tranne chi ci ha spinto dentro. Se la storia non ci ha insegnato nulla arriverà una nuova guerra.


Top
 
 Post subject: Re: erobond per battere la paura
PostPosted: 01/03/2009, 16:44 
Offline
User avatar

Joined: 14/02/2009, 11:44
Posts: 41
gabor wrote:
Quello che espresso nell'articolo è molto corretto e mi sembra l'unica strategia per uscire, sani e salvi, dal pantano in cui affaristi bachieri senza il minimo scrupolo e senza un briciolo di memoria ci hanno cacciato.

Secondo me per uscire dalla crisi occorre prendere atto che i "cattivi" non sono solo i "banchieri senza scrupoli" ma che gran parte della responsabilità (prettamente americana) è data da politiche pubbliche insane, che hanno forzato oltre misura il sistema bancario a prestare soldi (con le ipoteche subprime) a soggetti a fortissimo rischio, cosa che in un libero mercato nessun banchere sano di mente e non foraggiato da grandi sussidi pubblici, avrebbe fatto.
Giusto quindi quanto dici sui colpevoli. Che poi la favella di sinistra abbia già trovato il colpevole nel libero mercato, quasi come rivincita storica dalla cadita del muro, non significa affatto che il colpevole sia quello.
In realtà si dimostra come forti sussidi pubblci (fatti ovviamente a fin di bene, ma non importa) distorcano il mercato che che poi alla fine le ricadute siano negative per tutti.

Il problema oggi e uscirne e imparare per non ripetere gli errori domani.

Francesco

_________________
Il mondo è così grande che mi sento una formica.


Top
 
Display posts from previous:  Sort by  
 [ 2 posts ] 


Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest


You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot post attachments in this forum

Jump to:  
cron